Roberto


Roberto

Roberto è un cuoco, aveva aperto l'osteria da "Noè" nel cuore del centro storico di Camerino, esattamente all'ingresso del ex ghetto ebraico, una delle zone più suggestive della città. Nella sua piccola ma accogliente osteria, Roberto ti accoglieva con la sua amichevole cordialità e ti offriva i suoi piatti creati nella piccola cucina dove lavorava con passione.
Roberto aveva iniziato anni fa a fare il cuoco, che io sappia non ha fatto nessuna scuola, ma è una persona piena di voglia di fare a cui il lavoro e il sudore non fanno paura, e piano piano è cresciuto professionalmente fino ad aprire questa piccola osteria, punto di riferimento di tanti camerti e soprattutto di tanti studenti della scuola d'italiano per stranieri che aveva sede nelle vicinanze. A loro Roberto, durante il loro soggiorno, insegnava anche la tradizione della cucina italiana, organizzando dei piccoli corsi.
Il terremoto ha interrotto tutto questo, bruscamente; il suo locale è stato sfiorato dai crolli.
Roberto è ripartito dopo un comprensibile momento di riflessione, si è rimboccato le maniche ed  è tornato a fare il cuoco, per altri, in attesa di poter riaprire la sua osteria nel nuovo City Park.
Sarà un nuovo inizio, una nuova avventura, ed io sono convinto che Roberto ce la farà.
In bocca al lupo Roberto a te e a tutti i commercianti, artigiani, professionisti che non hanno mai mollato.